Ferite a morte di Serena Dandini e Maura Misiti è il libro pubblicato nel 2013, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale scritto dalla stessa Dandini e rappresentato nei teatri di tutta Italia fra il 2013 e il 2014.

Il libro è una sorta di Antologia di Spoon River tutta al femminile, Dandini fa parlare coloro che non possono più parlare: le vittime, le donne!

La sua scrittura dà una voce a coloro che non ce l’hanno più e che forse non l’hanno avuta neanche in vita, o forse ancora che proprio perché hanno osato non stare zitte, sono state uccise.

Le loro storie sono brevi, monologhi essenziali e concentrati nell’ultimo atto della loro esistenza. I loro racconti sono atroci e anche amaramente ironici. Sono mogli, ex mogli, fidanzate ed ex fidanzate, figlie, sorelle… I loro sono delitti annunciati.

Sono femminicidi.

È importante parlare di questo libro in questo momento, è importante leggerlo in questi giorni densi di cronaca e di titoli sul femminicidio, quello di Elisa Pomarelli, avvenuto a Piacenza.

 

ferite a morte serena dandini

Cronache e titoli sempre troppo spesso beceri e indegni nei quali ancora la responsabilità del reato viene giustificata, spostata, deviata; in cui non si usano i termini giusti a nominare le cose; dove chi uccide diventa buono e chi muore, muore una seconda volta.

Dove i telegiornali parlano ancora di unicorni come il «raptus» e dove il voyeurismo ossessivo dei salotti televisivi sviscera la vicenda come se si trattasse di una soap opera d’amore.

Le parole delle donne di Ferite a morte, zittiscono questo inchiostro, spengono le bocche e le televisioni: sono loro a parlare di sé, a parlare di chi le ha uccise e di chi conoscono.

È la loro versione dei fatti. Quella vera, quella giusta. Tornano a rendersi giustizia, una giustizia che i giornali e i tribunali non concedono quasi mai!E lo fanno con disperazione, amara rassegnazione o ironia, ma anche con forza, quella forza che alle vittime viene sempre troppo spesso disconosciuta.

È questo il merito acuto di questo libro, che si annuncia sin dal titolo, “Ferite a morte” e non “Amore criminale” e non “Delitto passionale”.

Le morti di questo libro raccontano la verità del femminicidio: nella maggioranza dei casi, un delitto annunciato, il culmine del «continuum della violenza» e non un gesto isolato, una fatalità.

L’altro grande merito di questo libro è la parte curata da Maura Misiti, ricercatrice del CNR: uno sguardo sui dati, sulla dimensione da genocidio che riguarda il fenomeno.

Perché di questo è importante rendersi conto, di quanto grande, di quanto epidemico e trasversale sia il femminicidio. Le vittime sono italiane e straniere, di ogni classe sociale, di ogni religione e status, di ogni orientamento sessuale.

E anche tacere sui dati che riguardano il femminicidio è un modo per occultare e minimizzare la violenza contro le donne.

«Noi caschiamo in silenzio una dopo l’altra come le foglie i primi giorni d’autunno, poi veniamo spazzate via dal vento e nessuno si ricorda di noi»

Invito tutte e tutti a leggere questo libro, entrando dalla giusta porta, dalla giusta prospettiva, quella di chi non può più parlare di sé e per sé, concedendosi di valutare criticamente il prossimo titolo di giornale e assumendo il giusto punto di vista in una kermesse di articoli e autorevoli opinioni per i quali si fatica a credere che la colpa sia ancora di una mancata o insufficiente formazione al linguaggio di genere.

Silvia Saccoccia

Dove trovi i volumi ODG Edizioni

contentmap_module

Tesseramento OdG 2019

Tesseramento2019

Di sera | La rubrica letteraria dell'OdG

DiSera

Traguardi | Approfondimenti e reportage

Traguardi

Nuovo bando "Sulle vie delle parità nelle Marche" a.s. 2019/2020

Modulo III Edizione Sulle vie della parita

GenereAzione

Ciak_Sigira.png

CyberIncluding

CyberIncluding

Novità ODG Edizioni

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie le biografie delle donne votate nel contesto del progetto social #leviedelledonnemarchigiane promosso dall’Osservatorio di Genere e accolto dal Consiglio delle donne del Comune di Macerata al fine di recuperare la memoria di donne del passato protagoniste della società marchigiana e ad oggi proposte come meritevoli di intitolazioni di vie e spazi pubblici delle città delle Marche.   

Di piu'...

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume restituisce i risultati delle attività realizzate nell’ambito del progetto FAMI-450 La lingua per l’inclusione sociale e la cittadinanza. Percorsi di insegnamento e apprendimento dell’Italiano L2 per soggetti vulnerabili nelle province di Fermo e Ascoli Piceno

Di piu'...

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie i contributi di 12 donne che hanno partecipato all'iniziativa social Donne di Testa lanciata dall'Osservatorio di Genere e accolta da CGIL, CISL e UIL, dalla Commissione per le Pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche e dal Consiglio delle donne di Macerata al fine di rimettere in circolo il sapere femminile in diversi ambiti con uno sguardo alle tematiche di genere.

 

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

L'e-book Gates No Frontiers è uno degli output del progetto Walls and Integration: Images of Europe building Wai, presentato dal Comune di Macerata nell'ambito del  programma Europa per i cittadini, approvato dalla Commissione Europea e finanziato con un importo di 100.000 euro (cod. progetto 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

L'e-book così come tutte le altre attività di WAI sono state finanziate e rese possibili dal programma europeo Europa per i cittadini.

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

Gates No Frontiers is one of the outputs of Walls and Integration: Images of Europe building (WAI), a project, presented by the Municipality of Macerata (Comune di Macerata) of within the Europe for Citizens Program and approved by the European Commission. It gained funding for one hundred thousand Euros (project code 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

The e-book collects the materials, the pictures and the results of the research for the travelling exhibit, "Gates no frontiers"!

This e-book, realized for the WAI project, are freely downloadable from the WAI website!

Di piu'...

Come avere i volumi delle ODG Edizioni?

Per contatti e informazioni: 

info@osservatoriodigenere.com

+39 347 8967936 - +39 349 3726757

 

Diventa socio dell'Osservatorio di Genere e tesserandoti potrai sostenere l'associazione con un contributo che potrai versare con

- Bonifico intestato a:

  • Osservatorio di Genere Banca Prossima
  • IBAN: IT11 C030 6909 6061 0000 0017 941 

 

- Paypal: odg@osservatoriodigenere.com o attraverso il modulo presente nel riquadro qui in basso, se ci si connette da pc o notebook, o in fondo alla pagina, se ci si connette con smartphone o altro dispositivo mobile, cliccando sul pulsante giallo "donazione"

 

- Direttamente nella sede dell'Osservatorio di Genere

via Marche, 84 - Macerata

martedì, mercoledì, giovedì

ore 9.00-13.00

 

- Durante gli eventi pubblici dell'OdG 

Sostieni l'Osservatorio

Sostieni le attività dell'Osservatorio di Genere. In pochi passaggi sarà possibile effettuare la tua donazione, il tuo contributo al crowfunding o il versamento della quota associativa in modo del tutto sicuro. Per tesserarsi, compilare il modulo presente nella sezione aposita del sito.

Newsletter

Notizie dalla rete