2019 8MARZO 1


Lunedì 18 febbraio 2019 presso la sede dell'Osservatorio di Genere a Macerata si è riunita la Commissione di valutazione del concorso didattico "Sulle vie della parità nelle Marche", alla sua seconda Edizione. Il concorso regionale, collegato a quello di respiro nazionale promosso da Toponomastica femminile, è indetto dall'Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (CPO) e del Consiglio delle Donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell'Università di Camerino, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche. La Commissione di valutazione era composta da:

  • Claudia Santoni e Loredana Guerrieri (Osservatorio di Genere)
  • Ninfa Contigiani (Consiglio delle donne del Comune di Macerata)
  • Valentina Ugolinelli (Commissione Pari Opportunità - Regione Marche)
  • Alessandro Blasetti (Sistema Museale - Università di Camerino)
  • Silvia Spinaci (Cisl)
  • Michela Verdecchia (Cgil)
  • Marina Marozzi (Uil) 
La Commissione ha selezionato i lavori arrivati cercando di premiare l'innovazione, l'originalità, la complessità dei temi e i linguaggi utilizzati con l'obiettivo di riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società nella nostra Regione. 
Sono stati assegnati i seguenti premi speciali:
 
  • Premio per il Progetto più Originale: “Leda Antinori” a cura degli Alunni d.a. (gruppo sostegno) + 2AP dell'IIS “Luigi Donati” di Fossombrone (PU). Il progetto è stato presentato nell'ambito della sezione B. PERCORSI MEDIATICI, COMUNICATIVI, ESPOSITIVI E DI SPETTACOLO
  • Premio per il Progetto più Innovativo: “DONNE IN GIOCO. Donne straordinariamente normali che hanno costruito la storia di Fano e dintorni” a cura del 3C Tecnico grafica e comunicazione “F. Seneca” - IIS Polo 3 Fano – Istituto Professionale “A. Olivetti”
  • Premio per le scuole del cratere: “Women at work. Le Marche si raccontano” a cura del 2PIA dell'IPSIA “Don Pocognoni” sede di San Severino Marche (MC)
La Commissione ha poi assegnato:
  • Premio “Il Viale delle Giuste” Sezione A. PERCORSI TERRITORIALI, URBANI E AMBIENTALI: “Monologo di una staffetta” a cura del 1A e del 5A dell'IIS “Giuseppe Garibaldi” di Macerata
  • Premio “Percorsi di genere” Sezione A. PERCORSI TERRITORIALI, URBANI E AMBIENTALI: “Amelia Sorcinelli. Maestra e anima del Giardino d’Infanzia” a cura del 4D accoglienza turistica dell'IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant'Elpidio (FM)
  • Premio per il miglior progetto nell'ambito della sezione B PERCORSI MEDIATICI, COMUNICATIVI, ESPOSITIVI E DI SPETTACOLO: “DONNE IN GIOCO. Donne straordinariamente normali che hanno costruito la storia di Fano e dintorni” a cura del 3C Tecnico grafica e comunicazione “F. Seneca” - IIS Polo 3 Fano – Istituto Professionale “A. Olivetti”
  • Premio per il miglior progetto nell'ambito della sezione C. LE MADRI DELLA REPUBBLICA: “Nascono poche volte queste donne” e “Una donna che sa il fatto suo” a cura del 1D e del 2D ITIS “E.Mattei” di Recanati (MC)
  • Premio per il miglior progetto presentato nella Sezione D. IL LAVORO DELLE DONNE:
    1. Scuola Primaria: “Maria Montessori” a cura della 2A indirizzo Montessori Istituto comprensivo “E. Fermi” di Macerata (MC)
    2. Scuola Secondaria di Secondo grado: “Alessandra Nibbi” a cura del 3°D liceo scientifico scienze applicate e di uno studente del 3° A liceo scientifico tradizionale dell'IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant'Elpidio (FM)
La premizione ufficiale ci sarà l'8 marzo ad Ancona presso la Sala "Li Madou"- Palazzo Li Madou alle ore 10.00
 
Il concorso Sulle vie della parità nelle Marche è promosso dall'Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (CPO) e del Consiglio delle Donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell'Università di Camerino, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche.
 
Sulle vie della parità nelle Marche è parte del concorso nazionale Sulle vie della parità (Edizione VI) indetto da Toponomastica femminile: il 30 aprile le scuole marchigiane premiate si recheranno a Roma per la cerimonia nazionale.
 
 
Leggi anche:
Sulle vie della parità nelle Marche: tutti i premiati
Sulle vie della parità nelle Marche: i premi e le artiste

Dove trovi i volumi ODG Edizioni

contentmap_module

Tesseramento OdG 2019

Tesseramento2019

Di sera | La rubrica letteraria dell'OdG

DiSera

Traguardi | Approfondimenti e reportage

Traguardi

Nuovo bando "Sulle vie delle parità nelle Marche" a.s. 2019/2020

Modulo III Edizione Sulle vie della parita

GenereAzione

Ciak_Sigira.png

CyberIncluding

CyberIncluding

Novità ODG Edizioni

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie le biografie delle donne votate nel contesto del progetto social #leviedelledonnemarchigiane promosso dall’Osservatorio di Genere e accolto dal Consiglio delle donne del Comune di Macerata al fine di recuperare la memoria di donne del passato protagoniste della società marchigiana e ad oggi proposte come meritevoli di intitolazioni di vie e spazi pubblici delle città delle Marche.   

Di piu'...

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume restituisce i risultati delle attività realizzate nell’ambito del progetto FAMI-450 La lingua per l’inclusione sociale e la cittadinanza. Percorsi di insegnamento e apprendimento dell’Italiano L2 per soggetti vulnerabili nelle province di Fermo e Ascoli Piceno

Di piu'...

Categoria: Monografie
Produttore: ODG Edizioni

Il volume raccoglie i contributi di 12 donne che hanno partecipato all'iniziativa social Donne di Testa lanciata dall'Osservatorio di Genere e accolta da CGIL, CISL e UIL, dalla Commissione per le Pari opportunità tra uomo e donna della Regione Marche e dal Consiglio delle donne di Macerata al fine di rimettere in circolo il sapere femminile in diversi ambiti con uno sguardo alle tematiche di genere.

 

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

L'e-book Gates No Frontiers è uno degli output del progetto Walls and Integration: Images of Europe building Wai, presentato dal Comune di Macerata nell'ambito del  programma Europa per i cittadini, approvato dalla Commissione Europea e finanziato con un importo di 100.000 euro (cod. progetto 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

L'e-book così come tutte le altre attività di WAI sono state finanziate e rese possibili dal programma europeo Europa per i cittadini.

Di piu'...

Categoria: E-book
Produttore: ODG Edizioni

Gates No Frontiers is one of the outputs of Walls and Integration: Images of Europe building (WAI), a project, presented by the Municipality of Macerata (Comune di Macerata) of within the Europe for Citizens Program and approved by the European Commission. It gained funding for one hundred thousand Euros (project code 562858-CITIZ-1-2015-1-IT-CITIZ-REMEM - CUP I251I15000070001).

The e-book collects the materials, the pictures and the results of the research for the travelling exhibit, "Gates no frontiers"!

This e-book, realized for the WAI project, are freely downloadable from the WAI website!

Di piu'...

Come avere i volumi delle ODG Edizioni?

Per contatti e informazioni: 

info@osservatoriodigenere.com

+39 347 8967936 - +39 349 3726757

 

Diventa socio dell'Osservatorio di Genere e tesserandoti potrai sostenere l'associazione con un contributo che potrai versare con

- Bonifico intestato a:

  • Osservatorio di Genere Banca Prossima
  • IBAN: IT11 C030 6909 6061 0000 0017 941 

 

- Paypal: odg@osservatoriodigenere.com o attraverso il modulo presente nel riquadro qui in basso, se ci si connette da pc o notebook, o in fondo alla pagina, se ci si connette con smartphone o altro dispositivo mobile, cliccando sul pulsante giallo "donazione"

 

- Direttamente nella sede dell'Osservatorio di Genere

via Marche, 84 - Macerata

martedì, mercoledì, giovedì

ore 9.00-13.00

 

- Durante gli eventi pubblici dell'OdG 

Sostieni l'Osservatorio

Sostieni le attività dell'Osservatorio di Genere. In pochi passaggi sarà possibile effettuare la tua donazione, il tuo contributo al crowfunding o il versamento della quota associativa in modo del tutto sicuro. Per tesserarsi, compilare il modulo presente nella sezione aposita del sito.

Newsletter

Notizie dalla rete