2019 8MARZO 1


Lunedì 18 febbraio 2019 presso la sede dell'Osservatorio di Genere a Macerata si è riunita la Commissione di valutazione del concorso didattico "Sulle vie della parità nelle Marche", alla sua seconda Edizione. Il concorso regionale, collegato a quello di respiro nazionale promosso da Toponomastica femminile, è indetto dall'Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (CPO) e del Consiglio delle Donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell'Università di Camerino, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche. La Commissione di valutazione era composta da:

  • Claudia Santoni e Loredana Guerrieri (Osservatorio di Genere)
  • Ninfa Contigiani (Consiglio delle donne del Comune di Macerata)
  • Valentina Ugolinelli (Commissione Pari Opportunità - Regione Marche)
  • Alessandro Blasetti (Sistema Museale - Università di Camerino)
  • Silvia Spinaci (Cisl)
  • Michela Verdecchia (Cgil)
  • Marina Marozzi (Uil) 
La Commissione ha selezionato i lavori arrivati cercando di premiare l'innovazione, l'originalità, la complessità dei temi e i linguaggi utilizzati con l'obiettivo di riscoprire e valorizzare il contributo offerto dalle donne alla costruzione della società nella nostra Regione. 
Sono stati assegnati i seguenti premi speciali:
 
  • Premio per il Progetto più Originale: “Leda Antinori” a cura degli Alunni d.a. (gruppo sostegno) + 2AP dell'IIS “Luigi Donati” di Fossombrone (PU). Il progetto è stato presentato nell'ambito della sezione B. PERCORSI MEDIATICI, COMUNICATIVI, ESPOSITIVI E DI SPETTACOLO
  • Premio per il Progetto più Innovativo: “DONNE IN GIOCO. Donne straordinariamente normali che hanno costruito la storia di Fano e dintorni” a cura del 3C Tecnico grafica e comunicazione “F. Seneca” - IIS Polo 3 Fano – Istituto Professionale “A. Olivetti”
  • Premio per le scuole del cratere: “Women at work. Le Marche si raccontano” a cura del 2PIA dell'IPSIA “Don Pocognoni” sede di San Severino Marche (MC)
La Commissione ha poi assegnato:
  • Premio “Il Viale delle Giuste” Sezione A. PERCORSI TERRITORIALI, URBANI E AMBIENTALI: “Monologo di una staffetta” a cura del 1A e del 5A dell'IIS “Giuseppe Garibaldi” di Macerata
  • Premio “Percorsi di genere” Sezione A. PERCORSI TERRITORIALI, URBANI E AMBIENTALI: “Amelia Sorcinelli. Maestra e anima del Giardino d’Infanzia” a cura del 4D accoglienza turistica dell'IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant'Elpidio (FM)
  • Premio per il miglior progetto nell'ambito della sezione B PERCORSI MEDIATICI, COMUNICATIVI, ESPOSITIVI E DI SPETTACOLO: “DONNE IN GIOCO. Donne straordinariamente normali che hanno costruito la storia di Fano e dintorni” a cura del 3C Tecnico grafica e comunicazione “F. Seneca” - IIS Polo 3 Fano – Istituto Professionale “A. Olivetti”
  • Premio per il miglior progetto nell'ambito della sezione C. LE MADRI DELLA REPUBBLICA: “Nascono poche volte queste donne” e “Una donna che sa il fatto suo” a cura del 1D e del 2D ITIS “E.Mattei” di Recanati (MC)
  • Premio per il miglior progetto presentato nella Sezione D. IL LAVORO DELLE DONNE:
    1. Scuola Primaria: “Maria Montessori” a cura della 2A indirizzo Montessori Istituto comprensivo “E. Fermi” di Macerata (MC)
    2. Scuola Secondaria di Secondo grado: “Alessandra Nibbi” a cura del 3°D liceo scientifico scienze applicate e di uno studente del 3° A liceo scientifico tradizionale dell'IISS “Carlo Urbani” di Porto Sant'Elpidio (FM)
La premizione ufficiale ci sarà l'8 marzo ad Ancona presso la Sala "Li Madou"- Palazzo Li Madou alle ore 10.00
 
Il concorso Sulle vie della parità nelle Marche è promosso dall'Osservatorio di Genere con il patrocinio della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche (CPO) e del Consiglio delle Donne del Comune di Macerata, in collaborazione con il Sistema Museale dell'Università di Camerino, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche.
 
Sulle vie della parità nelle Marche è parte del concorso nazionale Sulle vie della parità (Edizione VI) indetto da Toponomastica femminile: il 30 aprile le scuole marchigiane premiate si recheranno a Roma per la cerimonia nazionale.
 
 
Leggi anche:
Sulle vie della parità nelle Marche: tutti i premiati
Sulle vie della parità nelle Marche: i premi e le artiste