Storia e mission dell'OdG

L’Osservatorio di Genere è un’associazione culturale per gli studi di genere, la promozione delle pari opportunità e della cittadinanza attiva.

Dal 2011, anno di fondazione, ha realizzato diverse progettazioni, anche europee, su tematiche di genere e di parità, con rilevanza scientifica (seminari, convegni, studi, laboratori).

L’associazionismo, come motore indispensabile della cittadinanza attiva, richiede un impegno diffuso e condiviso. L’Osservatorio di Genere è aperto ai pensieri e alle volontà di coloro che riconoscano l’urgenza di una partecipazione politica sentita ed autentica.

Dal 2015 è membro del network Educare alle differenze. Dal 2016 collabora con l'associazione Toponomastica femminile e dal 2017 grazie alla sottoscrizione di una convenzione tra Tf e OdG, l'associazione è referente territoriale per la provincia di Macerata.  

L'Osservatorio di Genere è impegnato a:

  • Promuovere attività di ricerca, di formazione, di istruzione, di didattica per la piena valorizzazione delle differenze (culturali, sociali, di genere). 
  • Sviluppare e realizzare attività formative per la piena attuazione della cittadinanza attiva e per l’accesso al lavoro delle donne. 
  • Valorizzare l'empowerment femminile nel mondo contemporaneo, contro ogni forma di discriminazione, nelle diverse età generazionali. 
  • Sensibilizzare soprattutto i giovani per promuovere azioni di contrasto della violenza maschile contro le donne, in rete con enti e associazioni.
  • Dare impulso a progettazioni di prevenzione della violenza di genere nelle giovani generazioni.

 

Come aderire all'OdG?

L’adesione all’Associazione è libera e aperta a tutti coloro che ne condividono lo spirito e gli ideali nonché le norme statutarie.

Possono essere soci le associazioni locali, comitati di cittadini, circoli e strutture di base di associazioni nazionali e movimenti, le realtà produttive e gli enti pubblici e privati italiani e stranieri. Da parte di soci collettivi, la domanda di adesione dovrà essere presentata al Consiglio Direttivo che ne valuterà l’ammissione. I soggetti collettivi dovranno allegare alla domanda una copia dello statuto e i documenti ritenuti necessari dai richiedenti per descrivere l’attività svolta da quel soggetto collettivo, indicando un proprio rappresentante nelle assemblee.

 

Dove siamo?

Via Marche 84

62100 Macerata

 

Vuoi parlare con noi?

Scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chiama: +39 351 893 0932

 

contentmap_plugin