Il 19 maggio all'Università di Camerino avrà luogo la premiazione delle scuole vincitrici del concorso didattico “Sulle vie della parità nelle Marche”, giunto alla sua V edizione.

 

Il concorso, indetto dall'Osservatorio di Genere in collaborazione con l'ATS n. 15, il Sistema Museale dell'Università di Camerino, Settenove edizioni, CGIL Marche, CISL Marche e UIL Marche, USIGRai, Lions Club Macerata Host e realizzato con la sponsorizzazione di Coop Alleanza 3.0, è cresciuto negli anni e coinvolge ogni anno sempre più scuole della regione di ogni ordine e grado.

L’iniziativa è parte del concorso nazionale Sulle vie della parità (Edizione IX) promosso da Toponomastica femminile con la partecipazione e il patrocinio di numerose realtà nazionali (istituzioni e associazioni).

La premiazione avrà luogo in presenza presso il Polo di Informatica - via Madonna delle Carceri 7 a Camerino ma potrà essere seguito anche online al link webex al sito www.unicam.it diretta youtube videounicam aula virtuale: https://unicam.webex.com/meet/eventi

Tra le scuole vincitrici ci sono: l'I.C. “Egisto Paladini” di Treia; la Scuola Primaria Montessori “E. Fermi” dell'I.C. “E. Fermi” di Macerata; l'ISTITUTO D’ISTRUZIONE POLO3 di FANO; il Liceo Scientifico e delle Scienze Umane "Laurana Baldi" di Urbino; l'I.C. “Matteo Ricci” Scuola secondaria di I grado “A. Manzoni” di Camerata Picena; l'ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “L. DONATI” di FOSSOMBRONE; il Liceo Scienze Umane dell'ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “L. DONATI” di FOSSOMBRONE

Aspettando la premiazione, però due scuole della provincia di Macerata hanno già messo le mani su uno dei premi. Quest'anno, infatti, per le scuole che si fossero cimentate con progetti dedicati al rapporto tra donne e scienza l'Università di Camerino aveva messo in palio due lavoratori in presenza presso l'ateneo della durata di due ore. E così la classe VA Montessori della Scuola prima "E. Fermi" di Macerata e la classe 3^A dell'I.C. "E. Paladini" di Treia rispettivamente l'11 e il 13 maggio hanno potuto non solo visitare l'orto botanico e incontrare qualcuno dei suoi abitanti ma hanno anche potuto partecipare ad un laboratorio di informatico in una delle aule dell'Università di Camerino.

01 5AMontessori E FermiMacerata

 

Guidati sapientamente dal professor Alessandro Blasetti e dalla professoressa Barbara Re, bambini e bambine, ragazzi e ragazze hanno potuto immergersi nel fantascientifico mondo di "Supernatural, quando la Natura supera la fantasia" e attraverso ai giochi apparentemente classici dell' "Unisci i puntini" e del Memory hanno potuto approcciare il coding e conoscere scienziate capaci di fare la differenza. 

 

04 5AMontessori E FermiMacerata